67 68
 
a cura di Riccardo Tucci
 

Il Cosenza inizia la stagione con un calciomercato di primo piano; l’acquisto più importante è quello di Giusto Lodi dal Genoa, centrocampista formidabile ed infallibile sui calci piazzati, insieme a lui arrivano anche Ezio Campidonico (I) dalla Lazio, Gianfranco Gagliardi dal Ravenna, e Franco Marmiroli dalla Cremonese e l’obiettivo è quello di tentare la scalata alla serie B, nonostante la presenza di squadroni campani e pugliesi come Salernitana, Casertana, Taranto e Lecce. Il Cosenza parte bene e si piazza a ridosso delle prime, ma la sconfitta di Salerno ne interrompe la rincorsa.

Il 10 dicembre si gioca la 13° giornata ed il Cosenza, reduce dalla sconfitta contro la Salernitana, ospita il fanalino di coda Siracusa. Il rientro al “San Vito” coincide il ritorno al successo. Una perfetta esecuzione di Lodi su calcio di punizione all’80’ gela le velleità dei siciliani, quando ormai ritenevano di aver guadagnato la divisione della posta. In testa alla classifica il Taranto con 19 punti scavalca la Ternana; il Cosenza insegue a quota 15. Con il passare delle giornate, la classifica si sgrana sempre di più ed alla fine rimangono a contendersi il campionato la Ternana e la Casertana che si alternano in testa, vanamente inseguite dal Taranto. A due gare dal termine la Ternana vince a Barletta e sfrutta il turno di riposo dei rivali per scavalcarli in classifica. Alle spalle delle due battistrada squadre di alto blasone (Taranto, Lecce, Salernitana, Pescara e Cosenza) mai protagoniste che hanno quasi sempre deluso. Il Cosenza, al canto suo, chiude la stagione con la un piazzamento a metà classifica bel lontano dalle prime che lascia l’amaro in bocca al pubblico silano. Retrocessione per Akragas, Trani e Siracusa a conclusione di una lotta aspra che ha visto coinvolte fino alla fine Barletta, Chieti, Nardò, Massiminiana e Crotone con quest’ultima approdata sulla riva della salvezza dopo grande fatica dovendo giocare tante partite in campo neutro per la lunga squalifica del suo terreno di gioco.


 

L'ANALISI DEI NUMERI

IL COSENZA IN CAMPIONATO

 PARTITE GIOCATE
  2 8 2 9
 PARTITE VINTE   1 0 6 7
 PARTITE PAREGGIATE   0 8 9 0
 PARTITE PERSE   0 8 7 3
 RETI FATTE
  3 2 7 3
 RETI SUBITE *   2 9 7 5
 * 3 reti a tavolino; in attesa del ricorso

 

DALL'ARCHIVIO FOTOGRAFICO

  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina

NOTIZIE DA ... BRESCIA

Bandiera Brescia

PROSSIMO TURNO

Brescia logo Cosenza logo
BRESCIA COSENZA

Sabato 27 ottobre 2018 - ore 15:00
Serie B - 9giornata

ULTIMO TURNO

Cosenza logo

2 - 0

Foggia logo

COSENZA   FOGGIA
Sabato 20 ottobre  2018 - ore 15:00
Serie B - 8a giornata

Ultimo turno - 19-22.10.18

 Ascoli  Carpi 1 - 0
 Benevento
 Livorno
-
 Cittadella
 Brescia
2 - 2
 Cosenza
 Foggia
2 - 0
 Crotone  Padova
2 - 1
 Lecce  Palermo 1 - 2
 Salernitana  Perugia 2 - 1
 Spezia
 Pescara
1 - 3
 Venezia
 Hellas Verona 1 - 1
 Riposa  Cremonese
 

CLASSIFICA

Classifica offerta da Livescore.in