30a Giornata - Lunedì 19/03/2018 ore 20.00 

0 - 1 


TABELLINO
  COSENZA
  LECCE  
 22  SARACCO Umberto  22  PERRUCCHINI Filippo 
IDDA Riccardo  23  CIANCIO Simone 82'3
29  PASCALI Manuel  COSENZA Francecsco (C) 
33  CAMIGLIANO Agostino 76'16  15  MARINO Antonio 
CORSI Angelo (C)  34  LEGGITTIMO Matteo 
21  BRUCCINI Mirko  ARRIGONI Andrea 25' 
23  CALAMAI Matteo 90'7 MANCOSU Marco 
30  D'ORAZIO Tommaso  21 TSONEV Radoslav 58'16 
25  TUTINO Gennaro  TORROMINO Giuseppe 63'9
11  PEREZ Leonardo  35  SARANITI Andrea73' 82'10
14 OKEREKE David 62'20 29  ARMELLINO Marco 
  A DISPOSIZIONE   A DISPOSIZIONE  
12 QUINTIERO FRANCESCO 1 CHIRONI Gianmarco
PALMIERO Luca  33  CENTONZE Gianmarco 
MUNGO Domenico 90'23  DI MATTEO Luca 82'23 
10  RAMOS Juan Manuel  COSTA FERREIRA Pedro 
13  PASQUALONI Federico  DI PIAZZA Matteo 63'
15  BONIOTTI Alberto  10  LEPORE Franco 82'35 
16  BACLET Allan Pierre 76'33  13  VALERI Emanuele 
20  TROVATO Mattia 62'14  16  TABANELLI Andrea 58'21 
36   BRAGLIA Thomas 18  CATURANO Salvatore 
25  GAMBARDELLA Giulio 
30  PERSANO Mattia 
40  SELASI Ransford 
  Allenatore: Roberto OCCHIUZZI   Allenatore: Fabio LIVERANI  
 
Arbitro: Daniel AMABILE di Vicenza
Assistenti: Matteo MICHIELI e Gianluca SARTORI di Padova

Note
 

Serata fredda, gara giocata sotto una pioggia battente con terreno di gioco al limite della praticabilità. Cosenza in campo con la classica divisa rossoblù, Lecce in completo bianco con inserti giallorossi.  Assenti: nel Cosenza Zommers e Dermaku; nel Lecce Riccardi, Pacilli, Vicino e Megalitis. Ex della gara nelle fila del Cosenza:Baclet, L'allenatore Braglia e il Ds Trinchera. Nelle fila del Lecce, Arrigoni e Ciancio più il Ds Meluso.

MARCATORE: 73' Saraniti

ANGOLI: 4-7 (p.t. 1-4)

AMMONITO: 25' Arrigoni (L)

SPETTATORI: 1578 dei quali 906, dei quali 68 tifosi ospiti e 672 abbonati.

INCASSO: € 10.521 compresa quoata abbonati pari a € 2.983

POSSESSO PALLA: COSENZA 54% (p.t. 49% s.t.59%) LECCE 46% (p.t. 51% s.t. 41%)

RECUPERO: p.t. 2' s.t. 6'

 


Cronaca
 
Ancora una volta il Cosenza subisce una rete con un solo tiro in porta. E’ successo con la Reggina, con la Viterbese, con il Fondi ed ora con il Lecce. La capolista viene a Cosenza con il fiato sul collo del Catania e gioca una partita accorta ma subendo la veemenza del Cosenza nonostante il campo ai limiti della praticabilità per le forti piogge cadute dall’inizio della mattinata e che hanno imperversato ininterrottamente per tutta la durata della gara. Il Cosenza esce battuto immeritatamente, ed ancora una volta con la complicità di un arbitro e del primo assistente in evidente stato confusionale. La partita inizia sotto un’incessante pioggia e non succede nulla fino al 14' quando sul cross di Corsi, Tutino viene atterrato da Cosenza in area di rigore nel tentativo di anticiparlo: nonostante le proteste per il direttore di gara è tutto regolare. Al 17' arriva la reazione degli ospiti con Armellino che tenta una conclusione da circa trenta metri che esce di molto fuori dallo specchio. Al 27', la prima nitida occasione da rete capita tra i piedi di D’Orazio che, liberato da un prefetto cross, a tu per tu con Perrucchini spreca incredibilmente tutto calciando in curva da ottima posizione. Al 45' l’ultima emozione di questo deludente primo tempo con Mancosu che riesce ad impattare il perfetto cross di Tsonev ma il suo tentativo di testa è bloccato con sicurezza da Saracco. Riparte meglio il Cosenza che sfiora il vantaggio al 52' con un tiro di piatto di Calamai che dal limite dell’area impegna Perrucchini in un intervento in tuffo. La partita è sempre condizionata dalle condizioni del terreno di gioco ma al 74' viene decisa da un episodio che nasce da un perfetto cross di Mancosu che pesca in area Saraniti, i difensori silani tentano il fuorigioco, ma D’Orazio non “sale” e l’attaccante leccese riesce a segnare con una bella girata. All’81' il Lecce viene letteralmente salvato dal proprio portiere che si supera prima su una girata di Perez e poi sul tap-in a colpo sicuro di Tutino che l’estremo difensore riesce a respingere. I calabresi provano ad attaccare sfiorando il pareggio all’88' sul cross di D’Orazio che pesca Bruccini il cui colpo di testa esce di pochissimo fuori dallo specchio.
 


Giudice Sportivo
 
Nessun provvedimento disciplinare a carico dei calciatori rossoblù.
 

 

STATISTICHE GARA
COSENZA 0 - 1 LECCE
TOT.   TOT.
TIRI TOTALI
TIRI IN PORTA
TIRI FUORI
12  FALLI SUBITI 17  10 
10  17  FALLI COMMESSI  12 
 0 FUORIGIOCO
 0 AMMONIZIONI
ESPULSIONI 0
0 RIGORI 0
PALI E TRAVERSE
ANGOLI
49%  59%  54%  POSSESSO PALLA 46%  51%  41% 

 

 

 

 

L'ANALISI DEI NUMERI

IL COSENZA IN CAMPIONATO

 PARTITE GIOCATE
  2 8 1 0
 PARTITE VINTE   1 0 5 7
 PARTITE PAREGGIATE   0 8 8 5
 PARTITE PERSE   0 8 6 9
 RETI FATTE
  3 2 4 2
 RETI SUBITE   2 9 5 5
 

 

DALL'ARCHIVIO FOTOGRAFICO

  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina

NOTIZIE DA ... FRANCAVILLA

Bandiera Francavilla

PROSSIMO TURNO

VFrancavilla cosenza
V. FRANCAVILLA COSENZA

Domenica 29 aprile 2018 - ore 17:30
37a giornata

ULTIMO TURNO

cosenza

0 - 3

Rende

COSENZA   RENDE
Domenica 22 aprile  2018 - ore 15:30
36a giornata

Ultimo turno - 22-23.04.2018

 Casertana
 Juve Stabia
3 - 1
 Catania  Trapani
-
 Cosenza  Rende
0 - 3
 Fidelis Andria
 Matera
0 - 1
 Monopoli  V. Francavilla 1 - 1
 Paganese  Sicula Leonzio 1 - 2
 Racing Fondi  Catanzaro 1 - 1
 Reggina
 Akragas 2 - 0
 Siracusa
 Bisceglie 1 - 1
 Riposa  Lecce
 

CLASSIFICA

Classifica offerta da Livescore.in