Rigore
 
a cura di Riccardo Tucci
 
Ancora una sconfitta per la formazione di Ferraro battuta in casa dal Benevento. Stiamo sempre a parlare delle stesse cose ... un arbitraggio infausto, quello di Acanfora di Castellammare di Stabia condito da errori marchiani e tutti a sfavore della squadra di casa e se a questo aggiungiamo anche una serie di disattenzioni della difesa allora il quadro è completo. Il Benevento si trova in vantaggio grazie ad una topica difensiva dei due difensori che si ostacolano a vicenda su un innocuo cross precedendo l'uscita di un incerto N'Diaye e lasciando a Mancino la possibilità di mettere in rete con un pallonetto preciso. Da qui in poi sal in cattedra Acanfora il quale, prima nega un rigore clamoroso per un contatto in piena area di rigore fra un difensore del Benevento e Licciardello lanciato a rete; il contatto è netto, come si vede anche dalla foto, ed il "colpo" si è sentito anche da bordo campo. Nella ripresa non fischia un nettissimo fallo a centrocampo subito dal Cosenza e, sulla stessa azione, si determina l'espulsione del portiere silano che raggiunge Annone, già espulso al 54'. Con il Cosenza in nove uomini, per il Benevento diventa un gioco da ragazzi raddoppiare (su rigore) e portare a casa i tre punti.
Detto questo, sarebbe ora che si metta fine a questi arbitraggi approssimativi e di direttori di gara, oggettivamente, SCARSI.
Questo il tabellino della gara:
Cosenza: N'Diaye, Caiazzo, De Rose, Sernia (69' Sueva), Chiarelli (73' Piscopo), Ficara, Florenzi, Annone, Kirilov (53' La Vardera C.), Licciardello (73' Rugna), Baylasch (53' Gaudio). A disposizione: La Vardera S., Maresca, Francia, Calvigioni, Oi, Cifarelli, Belcastro. All. Emanuele Ferraro
Benevento: Carrieri, Solimeno (82' Dublino), Di Ronza, Alfieri (82' Mirante), Pastina, Ciaravolo, Pietroluongo, De Rosa, Mancino (82' Alba), Garofalo (58' Thiam, 73' Andreozzi), Onda. A disposizione: Diglio, Vitale, Gargiulo, Menichino, Montanino. All. Nicola Romaniello
Arbitro: Marco Acanfora di Castellammare di Stabia (NA)
Assistenti: Fabio Mattia Fresta di Avellino e Vincenzo Pedone di Reggio Calabria
Marcatori: 9' Mancino, 84' Dublino (rigore)
Note: la gara è stata disputata sul terreno di gioco dello stadio "Romolo Di Magro" di Montalto (CS) e posticipata alle ore 15:30. Giornata di sole e calda. Spettatori circa 50. Al 33' annullata una rete a Pietroluongo per posizione di fuorigioco. Espulsi al 54' Annone per doppia ammonizione, la prima al 33' ed al 72' N'Diaye. Ammoniti: 76' Piscopo, 88' Andreozzi. Calci d'angolo 4-2 per il Cosenza (p.t.: 2-0). Tepo recuperato: p.t.: 0; s.t.: 3.
 

L'ANALISI DEI NUMERI

IL COSENZA IN CAMPIONATO

 PARTITE GIOCATE
  2 8 7  0
 PARTITE VINTE   1 0 7 9
 PARTITE PAREGGIATE   0 9 0 5
 PARTITE PERSE   0 8 8 6
 RETI FATTE
  3 3 1 3
 RETI SUBITE   3 0 1 8
 

DALL'ARCHIVIO FOTOGRAFICO

  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina

MERCATO

MERCATO ESTIVO SERIE B

NOTIZIE DA ... ASCOLI

Bandiera Ascoli

PROSSIMO TURNO

Ascoli logo Cosenza logo
ASCOLI COSENZA

Domenica 24 novembre 2019 - ore 15:00
Serie B - 13giornata

ULTIMO TURNO

Trapani logo

2 - 2

Cosenza logo

TRAPANI
  COSENZA

Domenica 10 novembre  2019 - ore 15:00
Serie B - 12a giornata

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA