GIGI SIMONI: IL PORTIERE DEI RECORD

 
 
 
a cura di Roberto Barbarossa
 

Gigi Simoni: il portiere della storica promozione in serie B, capace di mantenere inviolata la propria porta per circa 700' (694' per l'esattezza). Arrivato in riva al Crati nel 1984 proveniente dai dilettanti del Comacchio, il portiere scuola Toro che aveva come idolo Dino Zoff, ha contribuito in maniera decisiva a scrivere la storia del Cosenza Calcio partecipando, con le sue parate, all'indimenticabile ritorno tra i cadetti ed primo torneo di serie B con Bruno Giorgi seduto in panchina, al termine del quale soltanto la classifica avulsa, negò ai rossoblù il salto in serie A. Dopo Cosenza, si trasferisce sotto la Torre Pendente, indossando la maglia del Pisa dell'indimenticabile Romeo Anconetani; la sua carriera, costellata di altri successi e momenti esaltanti, si chiude ad Arezzo. Nonostante siano passati tanti anni, Gigi porta sempre nel cuore Cosenza ed i suoi tifosi e, più di una volta, ha fatto ritorno in città: sia in occasione di momenti felici che, purtroppo, tristi come, ad esempio, la tragica scomparsa di Denis Bergamini "per me il fratello che non ho avuto, morto in una circostanza che nulla ha a che fare con la vita al contrario di altri due grandi, Marulla e Catena, la cui scomparsa, pur se tragica e dolorosa, può rientrare in quello che la vita riserva ad ognuno di noi". Oggi Simoni vive nella sua Comacchio, felicemente sposato e padre di una ragazza e di due giovanotti uno solo dei quali ha seguito le sue orme e gioca in Eccellenza "giusto per divertirsi". Dal tono di voce capisci subito quanto, il legame con Cosenza ed i cosentini, sia forte ed ancora intatto:"Cosenza è stata la città nella quale ho giocato più a lungo, dove ho lasciato ricordi indimenticabili ed alla quale sono rimasto legatissimo. Il mio sogno nel cassetto è di tornare, un domani magari non tanto lontano, in riva al Crati per allenare i portieri della prima squadra". Ma oggi, Simoni, cosa fa? E'ancora nel mondo del calcio?. "Dopo l'esperienza di Campobasso, quando ero il secondo di Provenza e l'allenatore dei portieri, ho deciso di allontanarmi dal mondo del calcio nel quale non ci sono più le persone di una volta. I Carratelli, i Ranzani, i Serra, i Di Marzio, i Giorgi; persone con le quali bastava una stretta di mano, un sguardo per lavorare tranquillamente. Se uno mi chiedese in che epoca vorresti tornare non esiterei a dire Cosenza. Sono stati cinque anni stupendi, gli ultimi due fantastici. L'anno della promozione prima e quello della serie B con Giorgi in panchina, sono stati davvero qualcosa di unico e straordinario. Non ho più provato quelle emozioni e, ancora oggi, sono in contatto con tutti i miei ex compagni. Oggi alleno i giovani del Comacchio e sono alla ricerca di un secondo Simoni". Cinque anni vissuti intensamente a Cosenza. Tanti i ricordi e gli aneddoti che Gigi porta con sè; riusciamo a farcene raccontare uno che serve per descrivere meglio la personalità di Gianni Di Marzio:"A vent'anni non capivo il perchè di alcuni, suoi, comportamenti che per un ragazzo come me potevano sembrare eccessivamente duri ed incomprensibili. Un sabato sera, non dovendo giocare la domenica perchè il campionato osservava un turno di sosta, con alcuni dei miei compagni decidemmo di passare la serata in discoteca. Entrammo alle 11.00 ed alle 11.15 venimmo raggiungi telefonicamente dal mister che, il giorno dopo, ci rimproverò a muso duro. Qualche anno più tardi, a carriera quasi finita e dopo avere vissuto alcune esperienze, chiamai il mister Di Marzio e gli spiegai che, finalmente, avevo capito perchè lui si comportava in quel modo con noi, perchè voleva sapere tutto di noi: lo faceva per avere la possibilità di difenderci da eventuali attacchi esterni. E vista la situazione attuale del calcio moderno, posso tranquillamente affermare che era avanti anni luce. Un grande davvero!". Ma i ricordi di Gigi sono legati, anche, ai suoi compagni di squadra. Molti dei quali sente e frequenta ancora oggi:"Uno su tutti Denis Bergamini. Tutti sanno il rapporto che avevo con lui e, ancora oggi, non so darmi pace per il modo in cui è scomparso e non credo, come tanti del resto, alla teoria del suicidio. Poi come non dimenticare gente come Caneo, Venturin, Lombardo, Padovano, Giovannelli, Urban, Galeazzi, Castagnini e tutti gli altri con i quali ho condiviso le migliori esperienze della mia carriera, vivendo anni fantastici da tutti i punti di vista. Quello che si creò a Cosenza in quegli anni, un connubbio fantastico tra squadra, società, tifosi e giornalisti non l'ho più vissuto da nessuna parte ed è per questo che, Cosenza, è nel mio cuore ed approfitto di quest'occasione per salutare tutta la città ed i tanti amici che, a distanza di anni, ancora conservo e sento di frequente". E' un Simoni tranquillo ma, al tempo stesso, sempre grintoso e pieno di energie quello con il quale abbiamo dialogato e che vuole chiudere con un saluto ed un augurio:"Spero davvero di tornare tra di voi e con voi, per festeggiare un risultato straordinario e che, a mio giudizio, si può raggiungere. Seguo sempre il Cosenza e sono convinto che, stando uniti e credendoci sino alla fine, si può davvero pensare di vincere il campionato". E con questo auspicio, che poi è quello di tutti noi, chiudiamo la chiacchierata con Gigi Simoni dandoci appuntamento a fine campionato. Hai visto mai?

 

 

L'ANALISI DEI NUMERI

IL COSENZA IN CAMPIONATO

 PARTITE GIOCATE
  2 8 6  2
 PARTITE VINTE   1 0 7 7
 PARTITE PAREGGIATE   0 9 0 0
 PARTITE PERSE   0 8 8 4
 RETI FATTE
  3 3 0 2
 RETI SUBITE *   3 0 0 9
 * 3 reti a tavolino;

DALL'ARCHIVIO FOTOGRAFICO

  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina

MERCATO

MERCATO ESTIVO SERIE B

NOTIZIE DA ... BENEVENTO

Bandiera Benevento

PROSSIMO TURNO

Benevento logo Cosenza logo
BENEVENTO COSENZA

Sabato 21 settembre 2019 - ore 15:00
Serie B - 4giornata

ULTIMO TURNO

Cosenza logo

1 - 2

Salernitana logo

COSENZA
  PESCARA

Domenica 15 settembre  2019 - ore 15:00
Serie B - 3a giornata

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA