De Rosa2
 
a cura di Roberto Barbarossa
 
E' uno dei calciatori con il maggior numero di presenze in rossoblù. Nove stagioni da calciatore, altre come allenatore, inizia subito dopo avere appeso le scarpe ai chiodi come secondo di Bortolo Mutti, Luigi "Gigi" De Rosa ha sicuramente legato la sua carriera calcistica al Cosenza. Oggi lo ritroviamo entusiasta sui campi del Marca, impegnato a trasmettere ai ragazzi il suo bagaglio di esperienza e di capacità tecnico-tattiche che gli hanno consentito di scrivere una carriera importante:"Sono contento di quello che faccio. Lo avevo promesso a Gigi quest'estate, proprio tre giorni prima della sua tragica scomparsa. Credo che sia giusto, per chi come me ha avuto tanto dal calcio, cercare di trasmettere qualcosa ai giovani". 259 presenze e 7 gol in rossoblù: numeri che la dicono tutta su quello che, De Rosa è stato per il Cosenza e cosa, il Cosenza, sia stato per lui:"Sai, quando arrivi in una nuova città, pensi sempre di restarci due, tre anni al massimo. Invece Cosenza è stata la parte più importante della mia carriera e, oggi, è diventata la mia città. Ambiente straordinario, tifosi appassionati che pretendono ma, al tempo stesso, danno molto. I ricordi sono tantissimi ed è davvero difficile raccontarli tutti. Vincemmo il campionato con Di Marzio e, proprio a Caserta, misi a segno uno dei primi gol con la maglia del Cosenza, non ricordo se il primo o il secondo; una rete che ci consentì di pareggiare quella partita. Come non ricordare i miei compagni di quell'anno, tutti grandi uomini prima che grandi calciatori. L'anno dopo, con Giorgi sulla panchina, il gruppo venne ulteriormente rinforzato e disputammo un grande torneo, sfiorando la promozione in serie A. Ricordo che, nel ritiro estivo, la nostra maggiore preoccupazione era quella di raggiungere la salvezza e, invece, arrivammo ad un soffio dal vincere il torneo. Anche gli anni successivi, avevamo questa preoccupazione e, invece, riuscimmo sempre a fare bene. Ecco, forse proprio quando si smise di pensare alla salvezza, cambiò qualcosa". Dopo avere vissuto, da calciatore, quelli che probabilmente rappresentano ancora oggi gli anni migliori della centenaria storia del Cosenza, De Rosa ha vestito più volte le vesti di allenatore, in serie B come nelle categorie inferiori, durante gli anni orribili che da poco ci siamo lasciati alle spalle:"Il passaggio da calciatore ad allenatore non è facile; cambia la prospettiva ed il modo di lavorare è completamente diverso. Io iniziai con Mutti, subito dopo avere terminato la carriera da calciatore e, se ritornassi indietro, sicuramente aspetterei qualche anno prima di compiere questo passo. Soprattutto dal punto di vista mentale è un cambiamento significativo al quale devi prepararti bene se vuoi lavorare in maniera seria e costruttiva. Comunque non ho rimpianti e, anche oggi che lavoro con i ragazzi, sono contento". Inevitabile chiedere a Gigi un giudizio sul Cosenza di Roselli, tecnico che conosce bene per averci giocato insieme a Pescara:"Cosa possiamo dire? Parlano i risultati di questi anni. La squadra ha una sua identità precisa, rischia poco ed ha trovato un suo giusto equilibrio. Nel calcio non esistono verità e, giusto per capirci, non è detto che se schieri quattro punte osi di più. Il Cosenza lotta per le primissime posizioni, contro squadre onestamente più attrezzate sulla carta per cui basta questo per promuovere, a pieni voti, società, tecnico e giocatori. Poi, con il calore del pubblico, nulla è impossibile". Grazie Gigi: per quello che hai rappresentato per il Cosenza e per questo augurio che, ovviamente, non possiamo che fare nostro.
 

L'ANALISI DEI NUMERI

IL COSENZA IN CAMPIONATO

 PARTITE GIOCATE
  2 8 6  2
 PARTITE VINTE   1 0 7 7
 PARTITE PAREGGIATE   0 9 0 0
 PARTITE PERSE   0 8 8 4
 RETI FATTE
  3 3 0 2
 RETI SUBITE *   3 0 0 9
 * 3 reti a tavolino;

DALL'ARCHIVIO FOTOGRAFICO

  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina

MERCATO

MERCATO ESTIVO SERIE B

NOTIZIE DA ... BENEVENTO

Bandiera Benevento

PROSSIMO TURNO

Benevento logo Cosenza logo
BENEVENTO COSENZA

Sabato 21 settembre 2019 - ore 15:00
Serie B - 4giornata

ULTIMO TURNO

Cosenza logo

1 - 2

Salernitana logo

COSENZA
  PESCARA

Domenica 15 settembre  2019 - ore 15:00
Serie B - 3a giornata

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA