83 84Cosenza Rende
 
a cura di Riccardo Tucci
 
Giorno 13 novembre è giorno di derby e di sfide storiche per il Cosenza quali Messina, Catanzaro, Salernitana, Rende; accadde il ... ci porta a quest’ultima gara, il derby con il Rende. Corre l’anno 1983 ed il Cosenza arriva a questo appuntamento con non poche polemiche, l’inizio della stagione non è stato dei migliori, dopo la vittoria nella prima giornata ad Agrigento si sono susseguiti una serie di pareggi e le sconfitte contro le pugliesi Taranto (al San Vito) e Bari (al “delle vittorie”). La classifica recita così: Cosenza 8 punti al decimo posto, Rende ultimo con tre punti. In un pomeriggio freddo e senza sole il derby va in scena con un pubblico inferiore alle attese, “solo” 10.000 spettatori (di questi tempi ce li sogniamo). Ti aspetti un Rende dimesso ed invece un Rende aggressivo pareggia contro un Cosenza poco incisivo in attacco: i rossoblù, dopo aver subito un gol di Gregorio Mauro, nella ripresa riescono ad andare a rete con Frigerio. La difesa cosentina si concede spesso e volentieri allegre evasioni e, se al Rende vengono concessi ampi vantaggi in un simile contesto, prima o poi il gol si subisce. E’ accade proprio così al 22' con Mauro, che già aveva creato un grosso fastidio a Ciaramitaro, quando su un’imbeccata di Acanfora supera Maniero e spara dal dischetto sotto la traversa; e se una squadra sciupa anche delle segnature facili (Frigerio al 21') hai voglia a sperare che il direttore di gara si commuova: in una situazione del genere è inutile invocare le massime punizioni. Al 29' la prima protesta: Brilli pesca Marulla che tira, la palla incoccia la mano di Punziano, ma l’arbitro fa cenno di proseguire. Al 35' lo scattante Marulla è atterrato in area: vibrate e vane proteste con l’arbitro che non ravvisa alcuna irregolarità. Il pareggio arriva al 67': Brilli interrompe un’azione offensiva del Rende ed imbecca Frigerio che scatta senza aver nessuno davanti: esce Vannucci per chiudere lo specchio di porta ma l’attaccante rossoblù è lucido ed insacca senza esitazioni. Il derby si conclude con l’ennesimo pareggio, questa volta non per 0-0. Per vedere la vittoria dobbiamo aspettare la gara di ritorno … ma questa è un’altra storia.

Nella foto il Cosenza che scese in campo nel derby:
In piedi: Brilli, Ciaramitaro, Maniero, Cavazzini, Fiorelli, Marozzi
In ginocchio: Fucina, Marulla, Petrella (k), Frigerio, Lombardi
 

L'ANALISI DEI NUMERI

IL COSENZA IN CAMPIONATO

 PARTITE GIOCATE
  2 8 6  2
 PARTITE VINTE   1 0 7 7
 PARTITE PAREGGIATE   0 9 0 0
 PARTITE PERSE   0 8 8 4
 RETI FATTE
  3 3 0 2
 RETI SUBITE *   3 0 0 9
 * 3 reti a tavolino;

DALL'ARCHIVIO FOTOGRAFICO

  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina

MERCATO

MERCATO ESTIVO SERIE B

NOTIZIE DA ... BENEVENTO

Bandiera Benevento

PROSSIMO TURNO

Benevento logo Cosenza logo
BENEVENTO COSENZA

Sabato 21 settembre 2019 - ore 15:00
Serie B - 4giornata

ULTIMO TURNO

Cosenza logo

1 - 2

Salernitana logo

COSENZA
  PESCARA

Domenica 15 settembre  2019 - ore 15:00
Serie B - 3a giornata

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA